Io te e gli involtini

Io ho una sfortuna, piccola eh… ma un po’ sfortuna … ho una pausa pranzo veloce, un’ora fuori casa, spesso al bar; piu’ di rado, quando magari riesco ad esser brava e a ricordarlo la sera prima, anche in ditta, in mensa col “tegamino” da casa…  quasi mai a casa al mio tavolo con la mia famiglia se non il sabato e la domenica.

Poi capitano quelle giornate in cui finalmente è festa… trall’altro non è festa per tutti, è festa solo per noi, perchè il bello di lavorare nello stesso paese è che facciamo festa lo stesso identico lunedì…. ed è bello!!

Si porta Francy a scuola, che lui a scuola invece ci va eccome …. e poi, con tutta la calma che si possa immaginare  si fa qual che ci va, si vaga… si poltrisce, si esce magari e si fa la spesa… insieme, che di lunedi chissà quando ricapita…

… e con tutta la calma del mondo magari, si guarda l’orologio e …. LE UNDICI??? “petto di pollo mortadella e formaggio, corri”… pranzetto veloce ma d’effetto… io e te, a tavola niente bar niente mensa niente tegamino… io te e gli involtini!


Ingredienti (per 2 persone)

4 fette di petto di pollo
2 fette di mortadella
GrovieraSalvia
Rosmarino
Farina q.b.
Olio Extravergine di Oliva
1 spicchio di aglio
Sale e pepe q.b.
Il succo di mezzo limone
Latte q.b.

Battere bene le fette di petto di pollo, adagiare sopra ad ogni fetta mezza fetta di mortadella, dei pezzetti di groviera (andrà bene anche della fontina) e porre al centro un rametto di rosmarino. Arrotolare la fetta su se stessa intorno al rosmarino e chiudere con dei laccetti da cucina o con degli stuzzicadenti, aggiungendo nella chiusura una foglia di salvia. Infarinare gli involtini composti.

Mettere in una padella poco olio e un piccolo spicchio di aglio una o due foglie di salvia e di rosmarino, far scaldare leggermente l’olio senza pero’ far bruciare l’aglio; Rimuovere l’aglio dopodichè mettere gli involtini a soffriggere nell’olio caldo. Girarli bene su tutti i lati in modo da farli dorare su tutta la superficie (almeno per 6/8 minuti).

Una volta che saranno ben dorati mettere il succo di mezzo limone e far sfumare bene.

A questo punto aggiungere del latte fino a metà delgli involtini e una spruzzata di farina che avrete cura di mescolare bene al latte con un mestolino di legno. Aggiungere sale e pepe a piacimento.

Lasciar cuocere ancora gli involtini finchè il latte ritirandosi non avrà formato una cremina densa.

P.s. per questa ricetta ho usato il laccetti da cucina Silikomart

Rispondi a Juls Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>