La Nocciocrostolata con le Albicocche… che un nome migliore proprio non mi veniva!!!

Ma quanto saranno buone le albicocche??? Io ne vado pazza! Le metto in lissa come cosa più buona dell’estate … forse a parimerito con le pesce e l’anguria, fatta forse eccezione per le melanzane… e il gelato… si ok e i pomodori… e le zucchine ovvio….. ok ok  mi piacciono le albicocche e lasciamo stare le liste di preferenza…

Il forno non si accende da settimane e in questa casa, che fa caldo, ma stavolta c’era da fare un’eccezione, che la nonna ha compiuto gli anni e c’era in qualche modo da festeggiarla.

Il mio modo tutto estivo per farlo è stata un crostata di albicocche e crema, ma non con la classica frolla, con una frolla nocciolosa e tanta granella di nocciole poi sopra! Nocciolosa appunto… e come la chiami una torta così se non ..

NOCCIOCROSTOLATA CON ALBICOCCHE E CREMA

Ingredienti(per una teglia da 26 cm)
per la frolla:
350 g di farina 00
100 g di farina di nocciole
150 g di zucchero
1 tuorlo d’uovo
150 g di burro

per la farcitura:
600/700 g di albicocche ben mature
1/2 lt di latte
50 g di farina 00
2 tuorli d’uovo
1 bacca di vaniglia
150 g di zucchero
mezzo bicchierino di vin santo
2 ulteriori cucchiai di zucchero + una noce di burro (circa 20 g) per “caramellare” le albicocche
Granella di nocciole.

Procedimento:
Preparare la frolla. Mischiare le farine e unirvi lo zucchero. Aggiungere il burro ridotto a dadini ancora freddo di frigo e lavorare molto velocemente passandolo tra i palmi delle mani fino a ridurre il tutto ad un composto dall’aspetto sabbioso (fare il tutto molto velocemente, eventualmente fare questa prima operazione anche con un mixer); disporre il composto a fontana e aggiungereil tuorlo d’uovo e lavorare, sempre abbastanza velocemente. Mettere in frigo a riposare almeno mezz’ora.

Preparare la crema; Aprire la bacca di vaniglia e disperderne i semini all’interno del latte; unirvi anche la bacca e mettere sul fuoco fino a portare ad ebollizione.
Setacciare insieme zucchero e farina in una ciotola. Una volta che il latte ha raggiunto il bollore, spegnere e unire piano piano a farina e zucchero, lentamente a filo girando bene in modo da scioglierli bene senza formare grumi; A parte sbattere le uova con lo sbattitore. Unire i due composti e rimettere sul fuoco, riportare a bollore e lasciar bollire per altri 3 minuti sempre girando bene.

Lavare le albicocche, tagliarle a metà e privarle del nocciolo. Mettere in una padella antiaderente una noce di burro, far sciogliere, aggiungere le albicocche e cospargere di zucchero (un paio di cucchiai), cuocere a fuoco medio e sfumare con mezzo bicchierino di vin santo quando lo zucchero starà per caramellarsi. Portare avanti di cottura finchè le albicocche saranno non caramellate ma colorite e ben morbide.

Stendere la frolla sulla teglia (io ho usato una a cerniera di 26 cm di diametro) che avrete prima ricoperto con della carta da forno (io copro la base con un cerchio di carta da forno e poi ricopro il perimetro con una stricia; in questo modo si evitano brutte pieghe alla torta).
Bucherellare il fondo con una forchetta. Coprire l’intera base con le albicocche rovesciate.

Aggiungervi sopra la crema e poi cospargete di nocciole tritate (o granella di nocciole). Decorate con delle albicocche (tra quelle che avete preparato per l’interno della torta).

Infornare a forno caldo 160/170 ° per un quarantina di minuti. Buonissima anche fredda !!!

Rispondi a Tonia Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>